IL PUNTO – RIELETTO IL CONSIGLIO DELL’ORDINE dei Consulenti del Lavoro di Milano e Provincia

Potito di Nunzio, Presidente del Consiglio dell’Ordine provinciale di Milano

Lo scorso 4 maggio 2022 si sono svolte le elezioni per il rinnovo del Consiglio del nostro Ordine, mentre il successivo 12 maggio si è svolto il Consiglio di insediamento nel quale sono state attribuite le cariche. Di seguito i risultati elettorali e le cariche attribuite.

Consiglio Provinciale

DI NUNZIO Potito – Presidente

BELLOCCHIO Riccardo – Segretario

REJA Paolo – Tesoriere

ASNAGHI Andrea – Consigliere

BADI Gabriele – Consigliere

MANUSARDI Federica – Consigliere

MARI Luciana – Consigliere

MONTELATICI Ferdinando – Consigliere

PICECI Roberto – Consigliere

 

Collegio dei revisori dei Conti

MANNO Luciana – Presidente

FERRE’ Matteo – Revisore

LEONI Eugenio – Revisore

Lasciatemi ringraziare tutto il Consiglio dell’Ancl UP di Milano, e per tutti il Presidente Alessandro Graziano, che ha voluto riporre la fiducia in tutti noi che con loro condividiamo, come un’unica squadra, ideali, idee, azioni e programmi.

Un grazie di cuore a tutti i Colleghi che sono venuti a votare dimostrando il loro attaccamento alle istituzioni e il loro affetto alle persone che li rappresentano. Per noi è stato importante sentire il loro calore. Nei corridoi dell’Ordine, nel giorno delle elezioni, ci siamo affettuosamente salutati e abbiamo scambiato pareri sulle problematiche della Categoria e non solo.

Un grazie di cuore ai Componenti della Commissione Elettorale, Annamaria Adamo, Paola Fanfer, Leonzio Naddeo e Armando Proia, che hanno messo a disposizione il loro tempo per l’intera giornata delle elezioni per consentire a tutti il normale svolgimento delle stesse.

Grazie anche alla nostra Segreteria che ha organizzato questa tornata elettorale con impegno e dedizione.

Ed infine, un grazie a tutti i colleghi del Consiglio e del Collegio che, con rinnovato impegno ed abnegazione, hanno dato la loro disponibilità a proseguire in questa avventura che nel triennio appena iniziato vedrà realizzate tutte le iniziative già abbozzate nella scorsa consiliatura e che hanno avuto un freno doloroso e inaspettato. Due anni di pandemia ci hanno distolto dai nostri programmi per far fronte, insieme a tutti i Colleghi, all’emergenza sanitaria che con sè ha portato l’emergenza amministrativa che ci ha visti impegnati come non mai. Il pensiero va a tutti coloro i quali hanno sofferto perdite dolorose di parenti ed amici. Due anni terribili che difficilmente dimenticheremo.

Chiudo questo mio editoriale, invitando tutti  i Colleghi e tutti i lettori della rivista, a collaborare con noi e con le nostre strutture: Centro Studi, Fondazione, Commissione di Certificazione, Commissioni varie, affinchè Milano diventi sempre più propositiva e innovativa. La nostra comunità deve essere viva e partecipata. L’idea di ognuno di noi deve confrontarsi con le idee di tutti gli altri. È solo così che si cresce e si realizzano grandi progetti. La società civile ha bisogno della nostra professionalità e non solo dei nostri servizi amministrativi. Le nostre conoscenze e le nostre esperienze devono essere messe disposizione anche delle altre Pubbliche amministrazioni per far sì che insieme a loro si possa creare sempre maggiore benessere per i lavoratori, le famiglie e le imprese.

 

 

Preleva l’articolo completo in pdf

IL PUNTO – VERSO LE ELEZIONI per il rinnovo del CPO di Milano

Potito di Nunzio, Presidente del Consiglio dell’Ordine provinciale di Milano

Il prossimo 4 maggio 2022 presso la sede del nostro CPO si terranno le elezioni per il rinnovo del consiglio per il triennio 2022 – 2025. Certamente, quando leggerete questo editoriale, la segreteria dell’Ordine vi avrà già recapitato la comunicazione contenente tutti i dettagli: orari, lista dei candidati e modalità di espressione del voto. Il triennio che sta per scadere è stato un triennio non facile. A distanza di pochi mesi dall’insediamento siamo stati travolti dalla pandemia da Covid 19. Ci siamo occupati di questioni legate all’emergenza e devo dire che, tutto sommato, la nostra categoria ha retto bene, nonostante l’alluvione di provvedimenti e il disordine normativo e procedurale.

La maggior parte di noi non aveva mai gestito gli ammortizzatori sociali ed anche chi li aveva gestiti si è trovato in una situazione totalmente diversa da quella ordinaria. Abbiamo messo in campo tutte le risorse per gestire al meglio l’emergenza. Il CPO  insieme all’Ancl di Milano, si è fatto portavoce delle disfunzioni del sistema sollecitando interventi sia attraverso i canali istituzionali nazionali, anche loro impegnati al nostro pari, sia a livello locale. Lasciatemi ringraziare ancora una volta la dirigenza Inps provinciale e tutto lo staff che si è occupato di cassa integrazione guadagni perché senza il loro aiuto non saremmo riusciti a risolvere gli enormi problemi che la normativa ha creato alle aziende, a noi Consulenti e allo stesso Istituto che è stato onerato dell’intera gestione. Anche loro, come noi, non erano pronti a gestire una mole così imponente di richieste tanto che hanno decuplicato l’organico addetto alla gestione dell’emergenza. Se poi consideriamo che la mole di cassa integrazione richiesta nella sola provincia di Milano non ha avuto pari in nessuna altra provincia italiana, possiamo affermare che l’operazione, sia pure con qualche ferita non ancora del tutto rimarginata, è andata a buon fine. In questi due anni e mezzo abbiamo fortemente rallentato i progetti straordinari che avevamo messo a bilancio: la nuova sede, la Fondazione, lo sviluppo di attività in favore dei giovani ed altro ancora.  Tutti progetti che abbiamo già ripreso con forza e che saranno sviluppati sapientemente dal prossimo Consiglio.
Anche se con qualche restrizione abbiamo comunque continuato a gestire le edizioni del Premio letterario “Il Lavoro tra le righe”, i riconoscimenti alla carriera dei colleghi, la cerimonia del giuramento dei neo iscritti, lo splendido progetto di alternanza scuola lavoro, il nuovo sito dell’Ordine.
Non ultimo, importanti e ingenti sono stati gli investimenti nei nuovi strumenti tecnologici che hanno consentito ai Colleghi di ritrovarsi, se pure virtualmente, ai numerosi incontri organizzati dal CPO, sempre in collaborazione con l’Ancl di Milano, e dibattere, anche con le Istituzioni, delle novità legislative che hanno caratterizzato in modo particolare il periodo pandemico.
Sono molti, quindi, i ringraziamenti che ho piacere di fare. Innanzitutto, ringrazio i Consiglieri e il Collegio dei Revisori per il loro impegno e la loro costante presenza, il Centro Studi, la Commissione di Conciliazione che non ha mai smesso di funzionare, la nostra Segreteria che ha garantito comunque l’apertura del CPO anche durante il lock down

 

 

Preleva l’articolo completo in pdf

IL PUNTO – FESTIVAL DEL LAVORO: 13a edizione finalmente in presenza

Potito di Nunzio, Presidente del Consiglio dell’Ordine provinciale di Milano

Dal 23 al 25 giugno 2022   presso il Palazzo della cultura e dei congressi di Bologna si svolgerà la 13a edizione del Festival del Lavoro organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e dalla sua Fondazione Studi.
Il titolo del Festival è “Transizioni – Lavoro, Economia e Società”. L’accelerazione della rivoluzione tecnologica conseguente all’emergenza socio-sanitaria  per la pandemia da Covid-19 ha portato l’Italia all’interno di una transizione verso un modello economico, produttivo e lavorativo il cui orizzonte è ancora tutto da definire. Una trasformazione destinata ad impattare sulla vita di tutti i lavoratori. Da chi si è trovato o si troverà nei prossimi mesi a transitare da un lavoro all’altro, oppure da uno stato di occupazione ad uno di inattività, a chi dovrà aggiornare le proprie competenze professionali. Di questo si discuterà durante le tre giornate del Festival bolognese.

Finalmente si ritorna in presenza. Ricordo che l’ultimo Festival in presenza è stato quello di Milano svoltosi nel 2019. Poi il blocco pandemico che ha visto la 11a e 12a edizione nella modalità on line. Il link per iscriversi al festival è il seguente https://www.festivaldellavoro.it/iscrizione/register.php e ricordo che la partecipazione va prenotata perché le norme anti Covid-19 non prevedono un accesso libero ma programmato. Quindi invito tutti i colleghi che si recheranno a Bologna, magari anche solo per una giornata, di iscriversi subito. Quest’anno c’è un’attenzione specifica ai giovani, chiamati a progettare in prima persona gli orizzonti verso i quali tendere. Il 2022 è l’Anno Europeo dei Giovani, iniziativa del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione il cui coordinamento al livello nazionale è garantito dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

«L’autonomia lavorativa è molto importante – ha affermato Marco De Giorgi, Capo Dipartimento, a margine dell’inaugurazione presso l’Auditorium Ara Pacis ‒ Dobbiamo aiutare i giovani a riprendere i percorsi che hanno interrotto a causa della crisi pandemica, coinvolgendoli e favorendo percorsi di enpowerment». Proprio per questo, il Festival del Lavoro vedrà percorsi tematici dedicati e appuntamenti di incontro e confronto per intercettare opportunità di formazione e ricerca di occupazione.

Tutte le informazioni sul Festival si trovano al link www.festivaldellavoro.it

 

 

Preleva l’articolo completo in pdf

Il Punto

 

La categoria celebra 40 anni di attività

 

Si sono riuniti a Roma, l”11 gennaio scorso, gli Stati Generali dei Consulenti del Lavoro in occasione della ricorrenza dei 40 anni della legge istitutiva dell’Ordine Professionale.

Un evento che, come ha sottolineato la Presidente Calderone, non ha voluto essere e non e’ stato puramente “celebrativo”, bensì un appuntamento che ha segnato una continuità tra passato, presente e futuro.

La Categoria oggi è il prodotto, eccellente, di un passato fatto di grande impegno e di grandi conquiste, sia da parte dell’Ordine nazionale e dei singoli Consigli provinciali che dell’Ancl, come ha sottolineato il Presidente Dario Montanaro, ed è il punto di partenza per un futuro che la vedrà sempre piu’ protagonista nel mondo del lavoro e della società civile.

La presenza del Primo Ministro, Prof. Giuseppe Conte, che nel suo saluto ha avuto per la nostra Categoria parole di elogio per la competenza e la professionalità messa a disposizione del Paese, ha impreziosito la giornata. E proprio per la nostra competenza anche in campo fiscale, il Premier ha affermato che i Consulenti del lavoro non possono rimanere fuori dalla gestione delle crisi d’impresa e che quindi provvederà a modificare la norma che dava l’esclusiva soltanto agli avvocati e ai commercialisti.

Il Ministro  del Lavoro, Luigi Di Maio, anche lui presente alla manifestazione, ha annunciato che accoglie le nostre proposte e che metterà mano alla normativa del Durc evitando che le imprese possano pagare più del valore del contributo non corrisposto e comunque non potranno essere recuperati gli sgravi che eccedono il mese di competenza della irregolarità.

Una Categoria, la nostra, ha affermato la Presidente Calderone, che rivolge le proprie attenzioni anche ai giovani, la vera risorsa per mantenere la crescita esponenziale che ha contraddistinto la Categoria soprattutto negli ultimi anni.

A giovani e meno giovani ai quali si affiancano tanti progetti: dall’Alta Formazione, che troverà uno spazio sempre più ampio, anche grazie alla collaborazione con il  mondo accademico, ai nuovi compiti che verranno affidati ai Consulenti del lavoro.

Il pensiero corre, infatti, alle ultime novità, come annunciato dal Premier, che vedono i Consulenti del lavoro protagonisti sia nel processo tributario che nei procedimenti fallimentari come curatori fallimentari.

Come si pone la Lombardia all’interno della Categoria? I dati parlano da soli: con un tasso di occupazione pari al 67,3% e quasi 4 milioni di lavoratori impiegati nelle aziende nel 2017, la Lombardia non può che affermare la propria vocazione nazionale e internazionale con uno sguardo attento sull’Europa, come ha dichiarato il Presidente del Consiglio provinciale dell’Ordine di Milano, Potito di Nunzio. La Lombardia, dal territorio vasto e dalle ampie e diversificate attività produttive, con questi numeri si colloca a fianco di altre grandi realtà europee e non può sottrarsi alle sfide che ci pone il futuro. In questo non può mancare il Consulente del lavoro in qualità di gestore della risorsa umana che è in grado di agire anche come volano per l’economia aiutando e motivando le aziende nella loro crescita con un occhio di riguardo alle piccole e medie imprese, cuore pulsante della nostra economia.

 

Segnaliamo che l’ENPACL ha reso noto l’esito delle scorse elezioni per il rinnovo dell’Assemblea dei  Delegati del suddetto Ente per il prossimo quadriennio.

PER LA PROVINCIA DI MILANO RISULTANO ELETTI I COLLEGHI:

  • Donatella Gerosa
  • Alessandro Graziano
  • Potito di Nunzio.

Il prossimo 7 e 8 febbraio 2019 ci sarà a Roma l’Assemblea di insediamento.

I colleghi eletti, ai quali auguriamo buon lavoro, come sempre, sono a disposizione di chiunque avesse necessità di informazioni o chiarimenti in materia contributiva e previdenziale ENPACL.

Sarà sufficiente scrivere alla segreteria dell’Ordine e sarete messi immediatamente in contatto con uno di loro.

 

 

 

Preleva l’articolo completo in pdf 

Il Punto

 

Il 14 dicembre si è svolta nel Salone d’Onore della Triennale di Milano la tradizionale Conviviale Natalizia organizzata dal nostro Ordine e dall’Ancl UP di Milano.

Immersi nell’arte, tra contemporanea e non, in una atmosfera cordiale e divertente, la serata è stata  dedicata alle donne e contro la violenza ai loro danni. Come segno, tutti i presenti hanno indossato un braccialetto di raso rosso.

Numerosi gli ospiti a partire dai  vertici della nostra Categoria. Erano presenti Alessandro Visparelli, Presidente Enpacl; Dario Montanaro, Presidente Ancl Nazionale; Vincenzo Silvestri, Presidente della Fondazione Lavoro del CNO. Marina Calderone, Presidente del CNO e Rosario De Luca, Presidente della Fondazione Studi del CNO, non hanno potuto partecipare ma hanno inviato i loro più cordiali saluti e auguri per le festività natalizie.

Numerosi i consiglieri nazionali presenti, così come erano presenti tutti i Presidenti dei CPO delle province lombarde e i Presidenti Regionale e Provinciali dell’Ancl della Lombardia.

Ci hanno onorati della loro presenza anche il Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Milano, Dott. Pietro Martello, il Direttore dell’IIL, Dott. Aniello Pisanti, il Direttore dell’INPS di Milano, Dott. Tullio Ferretti accompagnato da altri Funzionari dell’Istituto, e tanti, tanti colleghi di Milano e delle altre regioni d’Italia.

Come di consueto una serata splendida trascorsa in armonia con un DJ d’eccezione, il Collega Nando Butto, Presidente Ancl di Varese, ed un coro speciale creato all’istante per cantare insieme alcune delle più belle canzoni italiane. Hanno dato prova di canto numerose colleghe e molti dei Presidenti (CPO e ANCL) presenti.

Sotto alcune foto, mentre l’intero servizio fotografico si trova al seguente link http://anclmilano.it/index.php/associazione/galleria/

 

A tutti i colleghi e alle loro famiglie tanti cari auguri di Buon Natale e uno splendido anno 2019 da parte del Consiglio dell’Ordine,  Consiglio dell’Ancl, Centro Studi e Ricerche  e della redazione di Sintesi

Preleva l’articolo completo in pdf 

Il Punto

Lo scorso 20 novembre 2018 si è svolta l’annuale Assemblea degli iscritti all’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Milano.

Il presidente del CPO di Milano, collega Potito di Nunzio, ha illustrato l’attività svolta nel corrente anno 2018 e si è complimentato e ha ringraziato tutti i colleghi che a vario titolo hanno collaborato con il Consiglio dell’Ordine: i colleghi del Centro Studi e Ricerche, i colleghi componenti della Commissione di certificazione e conciliazione e i componenti di tutte le commissioni consiliari e ovviamente i consiglieri e i revisori dell’Ordine che hanno svolto uno splendido corale lavoro. Un ringraziamento particolare lo ha rivolto alle collaboratrici dell’Ordine che instancabilmente si adoperano per tutte le nostre attività e seguono con cura e diligenza la tenuta dell’Albo e il rapporto con gli iscritti.

Il Presidente ha illustrato i numeri della categoria e come si muove, sia anagraficamente che redditualmente, la provincia di Milano. L’aging in provincia è sicuramente un problema che va affrontato e ha invitato tutti i colleghi a dar spazio ai praticanti, unica vera speranza di ringiovanimento e di mantenimento del reddito in categoria. Le slides della relazione del Presidente  sono visibili al seguente link.

L’assemblea ha inoltre approvato all’unanimità il bilancio di previsione dell’anno 2019 nel quale è prevista la riduzione di € 20,00 per iscritto a valere sulla quota dovuta al CPO. Ciò è stato possibile, ha affermato il Presidente, grazie ad una oculata gestione, ad una continua spending review,alle maggiori entrate derivanti dai diritti di segreteria dovuti per le certificazioni e le conciliazioni delle controversie di lavoro.

Ma c’è anche un altro motivo non meno importante: con la riduzione si vuole favorire l’acquisto del DUI (Documento Unico di Identità) che, oltre ad essere un documento di riconoscimento è anche PEC e Smart Card.Questo faciliterà anche la rilevazione degli accessi alla Formazione Continua Obbligatoria che entrerà a pieno regime il prossimo anno 2019.

 

Preleva l’articolo completo in pdf

Il Punto

 

Lo scorso 25 settembre 2018 è stato rieletto il Consiglio Direttivo dell’ANCL Unione Provinciale di Milano. Nel primo Consiglio Direttivo del 9 ottobre 2018 sono state attribuite le cariche sociali.

Il Consiglio Direttivo per il quadriennio 2018 – 2022 risulta così composto:

Presidente: Alessandro Graziano

Vice Presidente: Stella Crimi

Segretario Tesoriere: Marco Cassini

Segretario Amministrativo: Giuseppe Mastalli

Consiglieri:

Luca Bonati

Francesca Bravi

Gabriele Correra

Donatella Gerosa

Luca Paone

Daniela Stochino

Enrico Vannicola

Revisori:

Mario Olgiati Presidente

Marianna Cerri Tissino

Franca Coviello

“Sono convinto che proseguirete nel proficuo lavoro a beneficio della intera categoria, nel segno della continuità e della crescita che l’Unione Provinciale di Milano porta avanti da tempo”, ha scritto il Presidente Potito di Nunzio al Presidente Alessandro Graziano e a tutto il consiglio neo eletto anche a nome del Consiglio dell’Ordine. “Sono convinto, altresì,”, continua lo scritto del Presidente di Nunzio, “che il lavoro sinergico a favore della categoria, portato avanti congiuntamente ed in armonia dall’UP ANCL di Milano e dal Consiglio dell’Ordine, proseguirà senza sosta nel clima di reciproco rispetto, sostegno e collaborazione, che da sempre contraddistingue l’operato dei consulenti milanesi.”.

Da parte di tutta la redazione di Sintesi ci uniamo alle congratulazioni e auguriamo una consiliatura piena di successi.

Cogliamo l’occasione per informare, con piacere, tutti i lettori che i Colleghi milanesi sotto indicati sono stati chiamati a ricoprire ruoli importanti nelle istituzioni nazionali di categoria: Luca Paone, Consigliere Nazionale dell’Ordine, è stato eletto Vice Presidente della Fondazione Lavoro; Alessandro Graziano, Presidente UP ANCL di Milano, è stato nominato Componente della Commissione Nazionale Rapporti con l’Inps;

Francesca Bravi, Consigliera UP ANCL di Milano, è stata nominata componente del Centro Studi Nazionale dell’ANCL.

A loro le nostre più vive congratulazioni, convinti che daranno del loro meglio a beneficio di tutta la Categoria.

Cogliamo, infine, l’occasione per ringraziare Marina Ducci, Segretaria di redazione della nostra Rivista, per l’attività svolta per la nostra testata e per salutarla caramente. Marina non collabora più con noi dal presente mese di ottobre e a lei vanno i nostri migliori auguri per un futuro personale e professionale pieno di successi.

Segnaliamo due importanti appuntamenti per il prossimo mese di novembre:

  • il 13 novembre incontreremo l’Inps per un confronto diretto sulle problematiche emerse nei vari tavoli di confronto
  • il 20 novembre, invece, sarà dedicato all’Assemblea annuale degli iscritti all’Or

Due convegni pomeridiani da non perdere per i quali riceverete per tempo specifica locandina.

 

Preleva l’articolo completo in pdf