Reverse – dalla deriva individualista di una società consumistica all’altruismo militante dei professionisti del mondo del lavoro, il progetto Wel.Co.M.E.

postato in: Articoli in evidenza | 0

di Luciana Mari  – Coordinatrice commissione Pari Opportunità istituita presso il consiglio provinciale dell’ordine di Milano

Wel.Co.M.E. è l’acronimo di Welfare Consulenti del Lavoro Misure Efficienti. Dietro l’ardito tentativo di trasformare un vocabolo di lingua altra (welcome, dall’inglese: benvenuto, you are welcome, grazie) in acronimo per il Bel Paese si può scoprire la vera essenza di questo progetto che finalmente dà il “benvenuto” a un nuovo approccio di vivere la professione di Consulente del Lavoro.

Il professionista non è più chiamato a prestare solo attenzione alla sua attività lavorativa ma ad utilizzare “adtentio” nella sua pienezza: “dedicarsi a”, “volgere la mente verso qualcosa o qualcuno” dove, in questa accezione, l’attenzione consiste nel volgere lo sguardo verso l’altro, per coglierlo come persona oltre che come professionista.

Il progetto Wel.Co.M.E. è un nobile esperimento sociale che pone, in questo caso, il professionista nella condizione di essere umanamente, prima che professionalmente, utile ai colleghi in difficoltà. In cosa si concretizza tale tentativo?

In una procedura di affiancamento/sostituzione, temporanea, retribuita, dove tutti i Consulenti del Lavoro che si trovino in difficoltà (Consulente InD) nell’esecuzione dell’attività professionale per motivi personali, famigliari e/o di salute trovino in colleghi che si dichiarano disponibili all’affiancamento/sostituzione (Consulente DiS), un supporto a tutela della salvaguardia della dignità e della professionalità di tutti i professionisti, uomini e donne, giovani e meno giovani.

Il soccorso in mare, il soccorso alpino, sono alla base delle strutture sociali dove svolgere una professione che per vivere espone ad un rischio.

Sapere che in caso di difficoltà non sarai lasciato solo ma dei Colleghi si prodigheranno per la tua incolumità ti consente di esporti responsabilmente e svolgere con profitto il tuo lavoro.

Sapere che sei parte di un gruppo e sarai aiutato come tu sei pronto ad aiutare gli altri crea quella nobiltà d’animo che fa degna una vita di essere vissuta.

Non siamo lupi di mare, non siamo cacciatori dell’alpe, ma siamo professionisti esposti ai rischi delle tempeste normative, alle tagliole delle scadenze, alle insidie delle sanzioni.

Imprevisto è sempre in agguato ed un problema di salute potrebbe impedirci di essere operativi a fronteggiare il nostro Moby Dick.

Ecco che si inserisce il progetto Wel.Co.M.E. approvato dal Consiglio Nazionale e recepito con delibera del Consiglio Provinciale dell’Ordine di Milano dove in una serie di casi tassativamente previsti dal regolamento ossia nel caso di malattie personali, maternità, sostegno alla genitorialità, assistenza continua alle persone ex lege 104, casi documentati di impedimento temporaneo e/o forza maggiore, carichi di lavoro non preventivati, carichi di lavoro che richiedono l’esecuzione di pratiche straordinarie che necessitano di preparazione altamente specializzata e settoriale, affiancamento propedeutico al passaggio generazionale, i Colleghi del progetto Wel.Co.M.E. saranno la nostra Guardia Costiera, il nostro Soccorso Alpino.

La Commissione Pari Opportunità territoriale, istituita in seno al Consiglio Provinciale dell’Ordine di Milano, è quindi pronta a raccogliere la vostra disponibilità all’affiancamento o sostituzione e ad accogliere richieste di chi si trovi in una necessità di essere affiancati o sostituiti.

Per informazioni e chiarimenti contatta la Commissione all’indirizzo email: cpo.milano@consulentidellavoro.it e scarica i documenti contenuti nel sito nella sezione dedicata al progetto.

Colleghi per i Colleghi in una spinta solidaristica che valorizza la nostra professionalità ed umanità, in un lavoro, il nostro, che mai come in questo momento storico necessità come di competenza tecnico giuridica di sensibilità socio antropologica.

 

 

Preleva l’articolo completo in pdf