Il Punto – ASSEMBLEA ANNUALE DEGLI ISCRITTI: Un pomeriggio di riflessioni e di eventi

Potito di Nunzio, Presidente del Consiglio dell’Ordine provinciale di Milano

 

Lo scorso 24 novembre 2021 si è svolta, presso l’Auditorium Don Bosco di Milano, l’Assemblea degli iscritti all’Ordine di Milano. FINALMENTE IN PRESENZA, tutti vaccinati e muniti di green pass.

È stato un pomeriggio davvero piacevole, primo perché ci si è potuti finalmente rivedere dopo tanto tempo. Poi perché abbiamo fatto diverse riflessioni sulla nostra categoria e infine perché abbiamo consegnato i premi alla carriera ai colleghi con cinquant’anni di anzianità e ai vincitori della quinta edizione del Premio letterario “Il Lavoro tra le righe”. Non sono mancati gli approfondimenti in materia di deontologia e di formazione continua obbligatoria. In tutto questo è stato anche approvato all’unanimità il bilancio di previsione per il prossimo anno 2022.

Dalla mia relazione di fine d’anno estrapolo soltanto alcuni dati e riflessioni lasciando lo spazio ai nostri premiati con una piccola rassegna fotografica (per l’intera rassegna fotografica rimando alla galleria del nostro sito).

Quest’anno abbiamo superato la soglia dei mille iscritti: 1008 per la precisione. Di questo ne sono felice anche perché sono entrati in categoria giovani anche sotto la soglia dei 30 anni. Un po’ meno felice per il numero dei praticanti, ancora decisamente bassi. Ricordo che i giovani, oltre a far crescere numericamente il numero dei colleghi portando freschezza nei nostri studi e nella nostra professione, favoriscono anche il necessario ricambio generazionale senza il quale la nostra categoria non può sopravvivere. Non solo dobbiamo accogliere più praticanti ma dobbiamo trasmettere loro l’amore per la nostra professione. Professione che non è fatta solo di adempimenti ma di gestione del capitale più importante delle aziende: il capitale umano.

L’Ordine di Milano insieme all’Ancl, tramite la costituenda Fondazione, sarà sempre più al fianco dei propri iscritti per dar loro sostegno e strumenti necessari per meglio affrontare il futuro.

Intensa anche l’attività delle Commissioni di certificazione e conciliazione, del Centro Studi e di tutte le altre commissioni dell’Ordine. A loro va non solo il mio ma (credo di interpretare il sentimento di tutti i colleghi) anche il vostro più sentito RINGRAZIAMENTO. Ricordo che l’Ordine è la casa di tutti i consulenti e che chiunque abbia voglia di partecipare alle nostre attività, portando il proprio pensiero e la propria preziosa esperienza, è il benvenuto.

Il volume di affari medio dei consulenti del lavoro milanesi si colloca  ai vertici della classifica italiana con un volume di affari medio di € 170.169,00. Di seguito la situazione nazionale, lombarda e milanese che mostra in dettaglio il fatturato dei colleghi.

Anche l’attività del Consiglio di Disciplina Territoriale è stata svolta con passione, dedizione e competenza. La categoria milanese si dimostra ancora una volta non litigiosa e rispettosa delle norme deontologiche. Nel grafico che segue si potrà notare che i provvedimenti disciplinari sono al 99% dovuti alla mancata formazione continua obbligatoria e al mancato invio delle dichiarazioni al nostro Ente di previdenza.

Durante l’Assemblea sono stati consegnati due premi speciali: il primo alla nostra impiegata Annamaria Altea che ha compiuto trent’anni di onorato servizio. A lei la gratitudine di tutta la categoria. Il secondo al Collega Giancarlo Gervasini, al quale, in occasione della sua cancellazione dall’Albo, i Consigli dell’Ordine e dell’Ancl UP di Milano hanno voluto riconoscergli un attestato di stima e di ringraziamento per l’attività svolta per la Categoria milanese.

Per la consegna del Premio alla carriera clicca qui.

Per le foto della consegna del Premio letterario clicca qui.

 

Preleva l’articolo completo in pdf