Evoluzione degli ammortizzatori sociali E DEL BLOCCO DEI LICENZIAMENTI

a cura del CENTRO STUDI E RICERCHE UNIFICATO DELLORDINE PROVINCIALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO E DELLANCL UP DI MILANO

 

Il Consiglio dei Ministri in data 30 giugno 2021 ha approvato il Decreto legge n. 99/2021 recante misure urgenti in materia fiscale, di tutela del lavoro, dei consumatori e di sostegno alle imprese. Gli interventi riguardanti il lavoro concernono in particolare la cassa integrazione e contestualmente il blocco dei licenziamenti.

Restano inalterate le misure in riferimento alle aziende rientranti nel campo di applicazione della cassa integrazione in deroga e del Fis, sia in relazione al blocco dei licenziamenti previsto fino al 31 ottobre 2021, sia in relazione al periodo di fruizione dell’integrazione salariale, previsto sino al 31 dicembre 2021.

Nello specifico, il D.l. n. 99/2021, per fronteggiare la particolare situazione di emergenza epidemiologica che ancora persiste nel nostro Paese, ha previsto che i datori di lavoro che hanno risenti- to maggiormente della crisi economica quali il settore del tessile, moda e calzaturiero e i datori di lavoro appartenenti all’industria che non possono ricorrere ai trattamenti di integrazione salariale di cui al D.lgs. 14 settembre 2015, n. 148, possano ricorrere ad un ulteriore 31 ottobre 2021 per le Cigo e entro il 31 dicembre 2021 per le Cigs, con contestuale proroga del blocco dei licenziamenti alle medesime date.

Considerato il susseguirsi delle norme in materia di integrazione salariale da Covid-19, si è reso necessario cercare di fare un punto della situazione riepilogando i tempi, le modalità e i settori interessati, in riferimento ai vari decreti legge emanati dal 2020 ad oggi e ancora in vigore, con un occhio di riguardo anche al blocco dei licenziamenti.

Proponiamo, pertanto, di seguito uno schema riepilogativo ripartito per tipo- logia di ammortizzatore sociale in uso nelle aziende, indicando le caratteristi- che normative introdotte con i vari decreti emanati dal Governo, anche in riferimento alle procedure e ai requisiti oggettivi e soggettivi per il ricorso agli ammortizzatori e alle loro scadenze, compreso i termini relativi al blocco dei licenziamenti.

Nell’ambito del Centro Studi e Ricerche Unificato dell’Ordine provinciale dei Consulenti del Lavoro e dell’Ancl Up di Milano, hanno particolarmente collaborato alla predisposizione della tabella riepilogativa: Stella Crimi, Daniela Stochino e Enrico Vannicola.

 

Clicca qui per la tabella riepilogativa

 

 

 

Preleva l’articolo completo in pdf